Progetto Senegal

Più che un progetto, questa è veramente una vera richiesta d’emergenza,

Aiutaci a dare una mano di … “Bianco”

Progetto Senegal  VILLAGE DE MBALLING  Ex lebbrosario

Nella giornata di oggi 21 gennaio 2008 siamo stati a fare visita al villaggio di MBalling o Tropical a circa 100 km. a sud di Dakar in Senegal.

Questo villaggio, usato una volta come sanatorio per i lebbrosi, oggi vive in povertà con i suoi circa 5000 abitanti, anche se a pochissimi km. da una grande città come MBour.

E’ già esistente una poverissima associazione locale “Comite Sanite”

All’interno del villaggio ci sono l’asilo per i più piccoli, elementari e medie strutture costruite e costituite grazie all’intervento della chiesa Cattolica ma attualmente non sono presenti ne sacerdoti ne istituzioni ecclesiastiche, probabilmente perché il 90% della popolazione appartiene alla religione Islamica. Anche se da quanto abbiamo potuto rilevare c’è una pacifica coesistenza tra le varie religioni.

Visitando il villaggio, ci siamo resi conto che di fatto non esiste più la “Lebbra infettiva”, ma purtroppo vivono ancora circa un centinaio di persone con malformazioni, amputazioni e cecità dovute alla malattia pregressa che devono essere completamente assistiti.

Per loro tutta la comunità offre quotidianamente quello che può, in maniera di garantire almeno un pasto giornaliero, cucinato da una volontaria dell’associazione

Esiste un minimo di dispensario sanitario attivato anni fa dallo stato ed ora abbandonato, che è al servizio di MBalling e dei villaggi limitrofi, purtroppo però al momento, l’unica persona competente che ci lavora è una donna Mrs.Diouf Louise (infermiera), la quale si limita ad un primo intervento ed eventualmente invia i malati c/o le strutture di MBour e Thies con mezzi di fortuna.

Tutti i medicinali devono essere acquistati e rivenduti ai pazienti ad 1/3 del loro costo per sostenere almeno le spese di luce e acqua della struttura.

Al dispensario vi sono luce e acqua(a pagamento) ed è composto da n.5 locali abbastanza fatiscenti:

  1. Sala accettazioni visite (1 scrivania, 1 lavello, 1 frigorifero uso domestico per i vaccini)
  2. Sala medicazioni (1 tavolo in muratura coperto da piastrelle, 1 lavello)
  3. Locale medicine (ripiani tipo scaffalature)
  4. Sala degenza (completa di letti ma non utilizzabile in quanto non vi è nessun infermiere per assistenza continua ai pazienti)
  5. Sala d’attesa (area esterna)

Non esiste nessun apparecchio di sterilizzazione, non esiste generatore per mancanza di luce (frequente), non esistono zanzariere.

In aggiunta a questa struttura vi sono altri due locali che vengono utilizzati per le medicazioni quotidiane e fisioterapia specifiche per il lebbrosi, senza acqua nè zanzariere e le condizioni igieniche sono praticamente nulle, non esistono macchinari per fisioterapia.

Da un’altra parte del villaggio è stata creata una struttura per uso maternità, anche qui due soli locali, uno la “sala parto” e l’altro per la degenza delle mamme.

Quando le mamme hanno le doglie, vengono qui, assistite da una donna del villaggio (senza nessun titolo di studio) che ha la funzione di ostetrica e a parto avvenuto dopo massimo un’ora eseguita una regolare registrazione di nascita, vengono rimandate nuovamente alle proprie abitazioni.

Anche in questo caso, dato che non esiste personale, i parti più gravi o a rischio, vengono  mandati alle strutture di MBour o Thies.

Richieste d’aiuto:

A stare a guardare ci sarebbe bisogno veramente di tutto, si possono realizzare anche microprogetti, come ad esempio:

  1. Pulizia, imbiancatura, sistemazione e inserimento di almeno un letto nelle case dei lebbrosi
  2. Acquisto e installazione di un gruppo elettrogeno utilissimo per la struttura sanitaria.
  3. Pulizia, imbiancatura, e ristrutturazione, delle aree sanitarie già attualmente utilizzate.
  4. Fornitura ed installazione di zanzariere per la struttura sanitaria.
  5. Apparecchiature e strumenti sanitari
  6. Intervento di personale qualificato per “istruire” i locali a svolgere mansioni infermieristico o assistenziale
  7. Aiuto diretto alla popolazione del villaggio fornendo loro alimentari (ad esempio con 20€ si riescono ad acquistare localmente circa50 kg di riso, sufficienti a far mangiare un famiglia di almeno 5 persone per un mese)

I responsabili dell’associazione locale con i quali abbiamo avuto un primo contatto ci hanno fatto capire che per il villaggio sarebbe utilissimo avere a disposizione almeno un mezzo di trasporto che possa servire sia da ambulanza per i casi più gravi, che all’infermiera per i suoi spostamenti nelle varie strutture del villaggio per visitare i malati.

Ma il loro sogno sarebbe quello di potere realizzare una struttura unica che comprenda accettazione, dispensario, maternità e degenza dei malati tutto assieme.

Questo potrebbe essere possibile sia ripristinando due palazzine già esistenti sia estendendo con nuove costruzioni nella stessa zona accorpando il tutto. Per eventuali permessi di realizzazione del progetto, non vi sarebbero ostacoli da parte della proprietà (stato), anzi sarebbero anche disposti una volta terminati i lavori ad inviare personale qualificato.

Chiaramente questo progetto implica un’ impegno economico elevato, non del tutto quantificato, l’intervento si potrebbe pensare di realizzarlo previo un sopralluogo di un tecnico che “progetti” con competenza le reali possibilità preventivando seriamente l’ordine di spesa,  valutando la possibilità di poter spalmare nel tempo lavori, energie e sopratutto  denaro.

@@@@@@@@@@@@@@   ###############   @@@@@@@@@@@

PREVENTIVO DEFINITIVO AL VILLAGGIO DI MBALLING

MBOUR

SENEGAL

A seguito di un nostro sopralluogo al villaggio di Mballing, si decide di intervenire con le spese di seguito indicate:

  • Pulizia e verniciatura di n.50 locali dediti a abitazioni per lebbrosi                                                

Le verniciature vengono realizzate solo internamente fino ad altezza di 1,20 mt., viene realizzato con a vernice ad olio colore beige, tutto il resto viene realizzato con tempera traspirante colore bianco.

A fine lavori se avanzeranno ulteriori fondi, si provvederà anche alla verniciatura esterna di tutti i locali: costo €. 1000,00

  • Fornitura di n.20 materassi

Tutti i materassi vengono forniti con copertura: costo €. 660,00

  • Fornitura di n.8 letti

I letti sono realizzati in ferro e verniciati completi di rete metallica: costo €. 350,00

  • Realizzazione di n.3 servizi igienici

Vengono realizzati n.3 servizi igienici dimensioni 1,20 x 1,00 mt. in differenti punti del villaggio, per tutti viene realizzata fossa biologica, inoltre annesso ai servizi, viene realizzato un ulteriore locale uso lavabo/doccia: costo €. 2150,00

  •  Varie

In questa voce, vengono inseriti tutti i costi relativi a trasporto merci, vitto e alloggi operai, etc.: costo €. 100,00

Totale preventivo                                                                                                   costo €. 4260,00

In data 10 novembre 2008 vengono inviate €.5000,00, i lavori inizieranno a partire dal 17 novembre e prevedono la fine degli stessi entro il 20 dicembre 2008

Cassina de Pecchi 09 novembre 2008

 

Commenti chiusi